La Francia, paese privilegiato dagli investitori italiani

L’Italia è il terzo Paese investitore straniero in Francia e il primo in Europa per investimenti in R&S. La presenza italiana in Francia è fortemente legata all’industria della moda, dell’energia, del settore meccanico, delle apparecchiature medico-chirurgiche, del software e dell’informatica.

La presenza italiana in Francia è antica con un contributo all’economia francese concentrato in quasi tutte le regioni. Il paese transalpino favorisce la Francia per i suoi investimenti in Europa. In Francia ci sono 1.700 aziende francesi con capitale italiano e danno lavoro a circa 63.000 persone a livello nazionale.

L’Italia è anche il terzo più grande investitore straniero in Francia, dopo Germania e Regno Unito. Nel 2019 i nuovi progetti di investimento italiani sono aumentati del 26% rispetto all’anno precedente. Erano 118 nel 2019, contro 94 nel 2018. Questi progetti creeranno o manterranno quasi 2.200 posti di lavoro (il 50% in più rispetto all’anno precedente) entro il 2021. La Francia si conferma destinazione dei progetti di investimento italiani in Europa con il 43% dei progetti, mentre rappresentavano il 37% nel 2018.

Île-de-France in testa

L’Île-de-France ha ospitato quasi un progetto italiano su tre (32%). Seguono Auvergne-Rhône-Alpes (14%) e Pays de la Loire (11%). Le regioni italiane più attive sono Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Primo in Europa per investimenti in R&S

L’Italia è all’origine del 13% degli investimenti esteri nel campo della R&S che sono raddoppiati tra il 2018 e il 2019, e che la posizionano al primo posto nell’Unione Europea davanti alla Germania (10%) e al secondo a livello globale solo dopo gli Stati Uniti. Ciò riguarda principalmente lo sviluppo di attività di ricerca e sviluppo nei settori delle energie rinnovabili, dei macchinari e delle attrezzature meccaniche. L’Italia è anche il primo Paese straniero a offrire posti di lavoro nel settore delle apparecchiature medico-chirurgiche in Francia.

Ripartizione degli investimenti italiani

Nel 2019 le aziende italiane hanno investito prioritariamente nei settori della moda e del tessile (13% dei progetti, 16% dei posti di lavoro), energia (10% dei progetti, 17% dei posti di lavoro), software e Servizi informatici (10% dei progetti, 5% dei posti di lavoro) e nel settore della meccanica e metallurgia (8% dei progetti, 6% dei posti di lavoro).

Edoardo Secchi

CEO - ITALY-FRANCE GROUP

Edoardo Secchi - CEO - ITALY-FRANCE GROUP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

open page accessibility options
display page in hight contrast
Contrasto elevato
display page with big text
Ingrandisci testi
display page in grey scale color
Scala di grigio
display page in inverted colors
Colori invertiti
display page in low brightness
Bassa luminosità
display page without images
Nascondi le immagini
reset page accessibility options
Reset
closed page accessibility options
Chiudi