18 Marzo 2021

Iliad mostra una crescita del 6,3% al T3, e continua un trend positivo sull’incremento del numero di abbonati

Iliad

Iliad ha registrato una crescita del 6,3% della sua cifra d’affari a 1,42 miliardi di euro al terzo trimestre 2020. Inoltre, l’operatore telecom ha rivendicato la posizione numero uno in Francia per incremento di abbonati telefonia fissa.

Iliad ha registrato una crescita del 6,3% della sua cifra d’affari a 1,42 miliardi di euro al terzo trimestre 2020, risultato per il quale il gruppo telecom ha rivendicato in novembre, la posizione numero uno in Francia, per incremento di abbonati telefonia fissa. La casa-madre dell’operatore Free ha reclutato 299.000 nuovi abbonati per la fibra in Francia, sul periodo luglio-settembre, ciò che gli permette di contare un totale di abbonati di linea fissa in Francia pari a 6,6 milioni.

Tornando ai dati trimestrali, il gruppo di Xavier Niel, ha allargato la sua clientela all’offerta rete fissa in Francia a 99.000 abbonati sul trimestre, la sua migliore performance dagli ultimi tre mesi del 2012. “Noi abbiamo massivamente investito nella fibra ottica”, ha dichiarato il direttore generale Thomas Reynaud, durante una conferenza telefonica, insistendo ugualmente sul piano di trasformazione del gruppo al fine di spiegare le dinamiche commerciali recenti, ed inoltre sul successo della Freebox Pop, lanciata la scorsa estate.

La crescita del gruppo ha tuttavia leggermente rallentato rispetto al ritmo del 6,8% registrato sui primi sei mesi del 2020, anche se è restata relativamente stabile (1,9% dopo l’1,8%), in Francia, suo mercato principale, dove ha realizzato una cifra d’affari di 1,25 miliardi di euro. In questo momento, 16 marzo 2021, ore 17:29 CET, il titolo è quotato sulla Borsa di Parigi a 160,650 € per azione, con una variazione sulla giornata del +4,49%.

In Italia, dove il gruppo conta oramai 6,84 milioni di abbonati mobili, dopo aver reclutato circa 600.000 abbonati sul T3 2020, la cifra d’affari è schizzata del 56,3%, a 171 milioni di euro, e l’attività si avvicina all’equilibrio finanziario. Iliad ha tuttavia prevenuto che la dinamica peggiorativa dei risultati nel quarto trimestre, sono dovuti dal ritorno delle misure contro il coronavirus. In maniera generale, Iliad ritiene, che la persistenza dell’epidemia in Europa, “potrebbe impattare (…) sui suoi obiettivi”, come per l’insieme del settore delle comunicazioni, che inoltre si è confrontato con degli investimenti massivi nel campo del 5G.

Riguardo questa nuova generazione mobile, Thomas Reynaud, considera egli stesso, stesse diventando una realtà, e che ciò potesse offrire delle opportunità presso la clientela societaria, specialmente per la logistica ed i trasporti. Il gruppo prosegue così la sua espansione, ed ha ottenuto fine ottobre 2020 il semaforo verde delle autorità europee all’acquisizione di Play, numero uno della telefonia mobile in Polonia, per 3,5 miliardi di euro, ciò che potrà lui permettere di diventare il sesto operatore telecom in Europa.

Giovanni D'Avanzo

Giovanni D'Avanzo -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

open page accessibility options
display page in hight contrast
Contrasto elevato
display page with big text
Ingrandisci testi
display page in grey scale color
Scala di grigio
display page in inverted colors
Colori invertiti
display page in low brightness
Bassa luminosità
display page without images
Nascondi le immagini
reset page accessibility options
Reset
closed page accessibility options
Chiudi