Il colosso francese LVMH produrrà gel idroalcolico per distribuirlo negli ospedali

LVMH gel idroalcolico
16 Marzo, 2020
Condividi!

Il gruppo di lusso LVMH produrrà gel idroalcolico in grandi quantità in tre dei suoi siti francesi, solitamente dedicati ai profumi e cosmetici per consegnarli agli ospedali e colmare l’attuale penuria.

Vista l’emergenza coronavirus, il gruppo di lusso LVMH ha dichiarato domenica scorsa che si impegnerà a produrre gel idroalcolico in grandi quantità in tre dei suoi siti di produzione francesi di solito dedicati ai suoi profumi e cosmetici (Dior, Guerlain e Givenchy). Il gel verrà consegnato agli ospedali francesi, che cominciano già a sperimentare una grossa penuria.  

Di fronte al rischio di carenza osservata in Francia, Bernard Arnault (CEO del gruppo) ha chiesto al ramo dei profumi e dei cosmetici di LVMH di mobilitare le sue capacità produttive per produrre e offrire alle autorità pubbliche quantità significative di gel idroalcolico. Tutte le unità produttive in Francia dedicate a profumi e cosmetici dei marchi Christian Dior, Guerlain e Givenchy, situati rispettivamente a Saint-Jean de Braye (vicino a Orléans), Chartres e Beauvais saranno mobilitate a partire da lunedì.

Questi gel saranno quindi consegnati gratuitamente alle autorità sanitarie francesi, e in via prioritaria ai 39 ospedali dell’Assistenza Publique-Hôpitaux de Paris (AP-HP). Il gruppo ha affermato che l’iniziativa durerà per il tempo necessario ad uscire dall’emergenza. Dodici tonnellate di gel saranno prodotte nella prima settimana. 

L’AP-HP aveva sottolineato delle tensioni di approvvigionamento sui gel idroalcolici, anche se per il momento non ci si trova ancora in una situazione emergenziale.  

Il direttore generale dell’AP-HP Martin Hirsch ha ringrazia LVMH per la sua reattività: la proposta fatta sabato alle ore 21:00, si è materializzata domenica alle 15:00 di fronta alla crescita esponenziale dei casi in Francia. 

Venerdì scorso anche  il gruppo farmaceutico Sanofi ha annunciato la creazione di un fondo per sostenere lo sforzo di ricerca dei team AP-HP mobilitato per affrontare l’epidemia.

Daisy Boscolo Marchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


float