Rennes: creata la prima scuola di cybersecurity in Francia

21 Febbraio, 2020
Condividi!

L’obiettivo è quello di apparire sulla mappa europea dei corsi di formazione nella sicurezza informatica. Appena creata, la scuola di cybersecurity di Rennes non nasconde le sue ambizioni. Supportato da diverse scuole e università, questo progetto mira a formare 580 studenti all’anno per colmare la crescente domanda sul settore cybersecurity. Rennes ha molte aziende all’avanguardia nel settore, ma queste faticano ad assumere per mancanza di candidati. 

Un progetto ambizioso

Per il momento, la formazione si svolge sui diversi campus della città di Rennes. Secondo Pierre-Alain Fouque, insegnante all’università di Rennes 1 che ha guidato il progetto, l’offerta formativa dedicata alla sicurezza informatica resta oggi difficile da leggere e c’è ancora del lavoro da fare per assicurare un’offerta più chiara, garantire una formazione unica e prevedere un campus apposito. Ciò dovrebbe avvenire nel 2021, quando la scuola di informatica si trasferirà nell’edificio assegnatole, attualmente in fase di ristrutturazione nel campus di Beaulieu. 

Ma la scuola non aspetterà la consegna del suo quartier generale per cominciare l’offerta formativa. Dall’inizio del prossimo anno scolastico(2020), mira ad attirare i titolari di un diploma di laurea in informatica o matematica per avviare la formazione in intelligenza artificiale, crittografia e protezione dei dati personali. L’ obiettivo è formare esperti e portare gli studenti alla tesi e al dottorato di ricerca per renderli specialisti nel loro campo. 

Questa nuova scuola dovrebbe soddisfare le crescenti esigenze delle aziende di sicurezza informatica, che faticano a trovare personale da assumere. Si tratta di un grosso problema per l’intera regione: il mercato si presenta molto teso, e le aziende diventano concorrenti nel reclutare talenti. 

Già più di 3000 posti di lavoro a Rennes

La direzione generale degli armamenti e il suo hub informatico a Bruz ed in generale un mercato regionale del lavoro iper-dinamico, saranno una vera risorsa per la scuola cibernetica. Il potenziale di Rennes è pressoché ineguagliato in Francia: secondo uno studio dell’agenzia Audiar, la sicurezza informatica offre attualmente 3.400 posti di lavoro nella metropoli. E ancora di più in futuro.

Daisy Boscolo Marchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


float