L’Élysée esporrà presso la propria sede, 101 prodotti “Fabriqué en France”

13 Gennaio, 2020
Condividi!

Il 18 e 19 gennaio 2020, il capo di Stato francese, aprirà le porte dei suoi saloni ai visitatori, così come il suo giardino.

Quale migliore vetrina, se non l’Élysée, per promuovere il “Fabriqué en France”? Per mettere in risalto, il savoir-faire delle regioni francesi, il capo di Stato francese aprirà in grande, ai visitatori, i suoi saloni ed addirittura il suo giardino, in data 18 e 19 gennaio 2020. Questo prestigioso show-room repubblicano assicurerà, giusto il tempo di un week-end, la promozione di 101 prodotti, ritenuti rappresentare il meglio della genialità francese. Per prendere cura dei più suscettibili – ed è la ragione della scelta del numero 101 – ogni dipartimento metropolitano e d’oltre-mare, sarà rappresentato da un solo prodotto. Dei robot dediti al tessile, dei satelliti ai prodotti agricoli, tutte le imprese nazionali, potranno candidarsi a questa esposizione francese, che accoglierà anche, dei prodotti di uso quotidiano. Occasione per ricordare anche, che la manifestazione ricrea dei posti di lavoro in Francia (32.000 posti creati da metà 2017).

Quest’operazione avrà inoltre, un messaggio ambientalista. Acquistando francese, il cliente farà “coup double”. Non solamente sosterrà l’impiego nazionale, ma inoltre, ridurrà l’impronta carbone dei suoi acquisti. I candidati potranno apporre la domanda ai prefetti di regione i quali, tramite i consigli regionali, le camere consolari ed i ripetitori economici locali, selezioneranno tre prodotti per dipartimento. Poi, in seguito, un comitato presieduto dalla Segretaria di Stato Agnès Pannier-Runacher, reciderà. Il tutto non sarà così semplice: la scelta di una sola auto elettrica, rischia di creare delle tensioni, tra le marche transalpine.

Giovanni D’Avanzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


float